Casa Maternità > Parto e nascita: i luoghi

Parto e nascita: i luoghi

Così enuncia il documento dell'Organizzazione Mondiale della Sanità:
"una donna deve avere la possibilità di partorire in un posto che sente sicuro, al livello il più periferico possibile in cui sia possibile fornire assistenza appropriata e sicurezza.
In ordine tali luoghi possono essere la casa, le case maternità o i reparti di ostetricia." (WHO/FRH/MSM/ 96.24).

Lavoriamo insieme ai ritmi naturali diversi per ogni donna, rispettiamo le scelte di ogni coppia e assistiamo la nascita proteggendone l'energia per lasciare emergere istinto e amore.

Parto a domicilio e in casa maternità

Chi lo può fare?

Ciascuna donna che lo desidera, in buona salute e senza limiti di età, che è arrivata al termine della gravidanza e che inizi il suo travaglio spontaneamente, contenta di affrontare questa avventura con un bambino ben cresciuto dentro di lei pronto ad uscire nella posizione migliore; che cerca un ambiente raccolto intimo per essere liberamente sé stessa dove il silenzio, l'acqua, la voce, le mani del suo compagno l'aiuteranno a dare alla luce il suo bambino, sostenuta e guidata dalle ostetriche che lei stessa ha scelto come presenza che dà forza energia coraggio.

Avete scelto di non andare in ospedale: casa o casa maternità?
Potete decidere il luogo che sentite più adatto e più sicuro anche in base a dove vivete, alla presenza di fratellini, all'aiuto domestico.
Le ostetriche presenti sono sempre due, l'assistenza e la sicurezza sono le stesse, la visita del pediatra è garantita entro le prime ore.
In casa maternità si può rimanere per le prime 12/24 ore dopo il parto.
Per informarti di più visita anche il sito dell'Associazione Nascere a casa

Travaglio a casa e parto in ospedale

E' possibile trascorrere a casa le ore del travaglio con la tua ostetrica e andare in ospedale solo per il parto. Potrete beneficiare dei vantaggi del vostro ambiente e poi andare in ospedale sostenute dalla presenza della vostra ostetrica.

SOS ostetrica

In qualsiasi momento possiamo effettuare una visita ostetrica a domicilio per una diagnosi e un consiglio (esempio: primi segnali, rottura delle acque, dubbi sui movimenti fetali e altro).
E' necessario mettersi in contatto con noi il prima possibile in gravidanza per iniziare un percorso di conoscenza reciproca e di cura nonché definire le nostre modalità professionali.